L’Accompagnamento e la Paura della Morte

L’Accompagnamento e la Paura della Morte

un intenso fine settimana con da Filippo Claudio Bedin


La vicinanza alla morte suscita in chi si prepara a lasciare il corpo un bisogno di autenticità e semplicità.
La risposta alla richiesta di autenticità è mettere a fuoco la nostra paura della morte, trasformando una “sensazione vaga” in qualcosa di concreto, d’identificabile, di trasformabile.
Sarà oltremodo possibile scoprire la semplicità attraverso l’apprendimento di alcune tecniche di supporto all’accompagnamento, sia di tipo fisico sia meditativo.
Il servizio che può essere reso nell’accompagnamento del morente è sicuramente uno dei più nobili. Restare vicini o assistere chi si prepara a lasciare il corpo richiede attenzione e umiltà.
Lo stato del morente ci porta a contatto con l’evento morte, amplificandone la nostra percezione e di conseguenza le nostre paure in merito, come anche, a volte, un senso di impotenza.
Esse restano spesso sullo sfondo, tenute a bada dalla disciplina, il raziocinio o il bisogno di dedicarsi a chi se ne sta andando mettendo se stessi in secondo piano. Smascherare queste paure diventa la chiave per un accompagnamento maggiormente consapevole ed efficace. Allo stesso modo il senso d’impotenza può essere alleviato, se non superato, attraverso l’apprendimento di semplici tecniche d’accompagnamento.


Argomenti trattati:

  • significato e ruolo della morte (“morte” e “fine” non sono sinonimi)
  • riconoscere la nostra paura della morte
  • la sensibilità del morente
  • il bisogno di morire consapevoli
  • il lasciar andare
  • il contatto fisico come mezzo terapeutico
  • meditazioni di supporto all’accompagnamento del morente

N.B. Il seminario non fa riferimento a nessun credo in particolare ed è quindi aperto ad appartenenti di qualsiasi confessione

Perché partecipare:

  • per affrontare l’accompagnamento con maggiore consapevolezza;
  • per alimentare la serenità in chi se ne sta andando e in chi l’assiste;
  • per prendere contatto con un tema spesso ignorato o tenuto in disparte;

A chi si rivolge:
operatori sanitari, volontari e associazioni, persone vicine a chi è nell’ultima fase della vita, chiunque abbia la volontà di un approfondimento personale


Dove:
località da definire, è possibile per associazioni o gruppi che richiedessero il corso di accordarsi sulla località

Quando:
un fine settimana nell’autunno 2020

Costi:
da definire


Per iscrizioni o informazioni selezionare il tipo di richiesta e compilare i campi sottostanti:

Voglio iscrivermiMi servono altre informazioni
Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

e-mail (richiesto)

telefono (richiesto)

Informazioni o domande aggiuntive